Home > Hotel e appartamenti > Le strutture sulle isole
20140805-194353-71033417.jpg

Le strutture sulle isole

Le Eolie fino agli anni ’80 producevano prevalentemente agricoltura e vino, il turismo era poco presente e l’accoglienza non era organizzata.

Negli anni ’80 il flusso di turisti che invasero le isole fecero capire agli abitanti che un’altra fonte di guadagno era possibile.

Mancavano però le strutture e gli isolani riuscirono a sopperire creando Bed and Breakfast alla buona.

Oggi la situazione non è più come 30 anni fa, ma certo è che chi iniziò ad assaporare il successo turistico in quegli anni non seppe più farsi da parte.

Così oggi, accanto agli alberghi gestiti professionalmente, prendono posto vecchi appartamenti riammodernati per dare ospitalità ai viandanti.

Tale differenza, oltre che sulla professionalità offerta si nota anche nei prezzi delle camere.

L’isola con maggiore esplosione turistica, dove quindi questa differenza si è acuita, è Lipari, nella quale si può trovare posto letto dai 30 euro in su. Ovviamente nella parte bassa dell’offerta si trovano proprio questi albergatori, i quali d’estate fittano stanze di seconde case, in autunno si occupano dei vigneti e della produzione del vino e in inverno tornano a fare gli agricoltori.

Per questo motivo l’offerta alberghiera è variegata e non omogenea. Di va dai grandi hotel agli alberghi a gestione familiare, fino a piccole case dove da due/tre camere sono state ricavate le stanze.